News ed Eventi

L’annuncio: “Pellerei Energia è 100% italiana!”

Agosto 2, 2018
Play Video

Un'impresa unica e tutta italiana, realizzata con intraprendenza e coraggio da una storica famiglia biellese

Il giorno 16 Giugno 2018 ha rappresentato per Pellerei Energia una data fondamentale nella propria storia.

E’ il giorno nel quale Pellerei Energia si è presentata al territorio ed a tutti i propri interlocutori, autorità civili, clienti, fornitori ed amici per far conoscere la realizzazione di un progetto ambizioso e concreto.

Un progetto ambizioso perché “La centrale a cippato” da 3 MW elettrici già in fuzione dal 2011 e finora gestita in collaborazione con altri partner diventa totalmente a gestione della famiglia Pellerei.

Un progetto concreto perché basato sulla competenza e la storia ultra centenaria di una famiglia che ha fatto da sempre proprio della concretezza uno degli strumenti fondamentali per arrivare ad obiettivi ambiziosi.

All’evento hanno partecipato numerose autorità locali ed i rappresentanti delle istituzioni hanno dato l’indispensabile supporto tecnico e finanziaro necessario a far decollare questa iniziativa, che rappresenta un evento unico nel suo genere non solo per il territorio biellese, ma con pochissimi riscontri anche a livello nazionale.

L’unicità ed intraprendenza di Pellerei sono state valorizzate dalle parole del senatore Gilberto Pichetto, del sindaco di Cossato Claudio Corradino, di Emanuele Scribanti vice presidente dell’Unione Industriale Biellese e di Rinaldo Cossa responsabile Biverbanca per l’area Territoriale di Biella.

Ha accolto gli ospiti con un breve ma significativo discorso Stefano Spigolon, amministratore delegato di Pellerei Energia, in rapprentanza  della famiglia Pellerei, che ha evidenziato le tappe essenziali che hanno portato alla  realizzazione del progetto di una centrale che non costituisce un elemento a sé stante di una attività, ma si integra in un progetto ad ampio respiro, unico nel suo genere, che coinvolge un’ampia parte del territorio non solo biellese e che si propone come punto di partenza per ulteriori sviluppi futuri.

Ecco il testo integrale dell'annuncio di Pellerei Energia



Buongiorno a tutti,

grazie per essere qui, per averci dedicato una giornata del Vostro tempo per condividere insieme a noi questo evento.

Un evento fortemente voluto da tutti noi per festeggiare un obiettivo cercato, voluto e finalmente ottenuto.
Sono passati 10 anni dall’inizio di questa avventura che ci ha visto attraversare momenti belli e, ahimè, alcuni meno belli.

Mi sembra giusto raccontare un po’ di storia per ricordare insieme il percorso che ci ha portati fino a qui.
L’idea di iniziare questa avventura venne ai tre fratelli Pellerei nel 2006 e si concretizzò con la decisione di incentrare l’attività principale della storica azienda agricola nel legname e più specificatamente nella cippatura, acquistando il primo cippatore ed iniziando a coltivare circa 70ha di pioppi a ciclo breve “short rotation forestry”.
In seguito, si configura la possibilità di completare la filiera sfruttando il cippato come combustibile per produrre energia e da qui nasce l’idea di costruire un impianto di cogenerazione alimentato dal cippato di nostra produzione. Abbiamo pensato ad una taglia di impianto media 3 Mw che potesse coincidere con il materiale presente nel nostro mercato piemontese.

L’investimento però fu molto importante e fu indispensabile il ricorso a soci finanziatori stranieri.
Bisogna tenere in considerazione che l’investimento iniziale era di circa 15 milioni di euro.

Durante questi 10 anni di attività l’azienda ha avuto la fortuna di creare una rete di approvvigionamento molto importante, arrivando a collaborare con più di 350 imprese agricole e forestali, molte di questi presenti qui oggi.

Il punto di svolta della società è stato il 2014 quando la famiglia Pellerei subentra nella gestione e manutenzione dell’impianto e decide di effettuare un investimento importante, acquistando un nuovo cippatore: due fattori questi che hanno permesso un incremento importante della produzione elettrica e di cippato e che hanno permesso di incrementare maggiormente la filiera collaborando non solo con i fornitori di materia prima ma anche collaborazioni con gli altri impianti di cogenerazione presenti sul territorio.

Due numeri veloci sull’impianto:
- potenzialità di 3 Mw orari, ma dal 2015 con un funzionamento annuale tra le 8300 e 8400 ore, raggiungendo il top di produzione nel 2016 con 8480 ore di funzionamento,
- una immissione in rete di circa 24.000Mw.

Ad oggi in assetto full-electric (solo energia elettrica) ma con una potenzialità termica a disposizione di 7,8 Mw, stiamo operando per trovare il modo di utilizzare al meglio questo potenziale e migliorare ulteriormente l’efficienza dell’impianto.

Inoltre, nel 2016 abbiamo iniziato una nuova attività con l’azienda agricola, la coltivazione di ortaggi biologici, abbiamo pensato di utilizzare una piccola parte di energia termica di scarto che avevamo a disposizione per riscaldare delle serre in modo da poter anticipare le coltivazioni e poter raccogliere prodotti sia nel periodo primaverile che in quello autunnale.
Questa è una sfida a cui teniamo molto, ad oggi abbiamo raggiunto buoni risultati coltivando tutti i tipi di ortaggi e abbiamo raggiunto più di 2000mq di coltivazioni in serra e oltre 8.000 mq a pieno campo.
La decisione anche in questo caso è partita dalla volontà di valorizzare la sostenibilità.
Ora siamo in attesa di ottenere la certificazione Biologica, un traguardo che raggiungeremo a breve.

Passiamo allora al presente… “Obiettivo raggiunto!”

Cosa significa?
Significa che oggi siamo felici ed orgogliosi di annunciare che la proprietà dell’impresa è tornata 100% Italiana e soprattutto della famiglia Pellerei, grazie ad un investimento di circa 10 milioni di Euro.
È una notizia rara, anche nel Biellese, sentir parlare di aziende che ritornano di proprietà Italiana: direi che siamo in controtendenza con quello sta accadendo in generale e siamo molto orgogliosi di questo.

L’investimento è stato reso possibile anche grazie a Biverbanca, che si è posta a fianco dell’imprenditore e ha collaborato per la riuscita dell’operazione. Oggi abbiamo qui tra noi il Dott. Cossa e la Dott.ssa Tondella che sono stati in prima linea nella realizzazione dell’operazione e che da subito hanno creduto nel nostro progetto di sviluppo Aziendale.
Grazie anche a Unione Industriale Biellese, che ci ha supportato in questo percorso con professionalità e attenzione.
Dopo questo ottimo risultato, però, non ci sentiamo “arrivati” ma, anzi, siamo pronti per ripartire.

Siamo in piena riorganizzazione aziendale: stiamo programmando il futuro delle nostre aziende perché siamo convinti che ad oggi con questo “obiettivo raggiunto” non siamo ad un punto di arrivo ma ad un punto di partenza da cui la nuova generazione della famiglia vuole guardare avanti e proseguire sulle orme dei tre fratelli Pellerei, Paolo, Marco e Franco.
Ringrazio nuovamente tutti i presenti e i non presenti per aver sempre creduto in noi e vi chiedo di continuare a farlo per fare sì che questi risultati si possano continuare ad ottenere.

Stefano Spigolon
Amministratore Delegato Pellerei Energia
Tweet